Lo sportello per le imprese e quello per l’edilizia (Suap e Sue) del Comune di Sesto Fiorentino sono stati riuniti in un’unica struttura in grado di fornire informazioni e servizi ai professionisti e alle imprese del territorio in materia di edilizia, commercio e attività produttive. Si tratta del primo passo concreto verso la creazione di un front office unico dell’intera struttura comunale, che troverà spazio in futuro in via Fratti, nei locali dell’ex biblioteca. Il nuovo sportello è stato inaugurato il 13 dicembre 2013: si trova al primo piano dell’edificio comunale di via Dante Alighieri 8 al quale è possibile rivolgersi direttamente o per telefono.

La semplificazione nelle procedure e nelle attività del nuovo sportello non deriva soltanto dall’unicità della sede, ma anche dalla graduale integrazione funzionale dei due servizi, che sarà ottenuta grazie all’utilizzo di un unico programma di gestione dell’attività di back office. Per gli utenti ciò porterà benefici in termini di riduzione dei punti d’accesso – con conseguente risparmio di tempo – di migliore accessibilità dei servizi, di uniformità di orari di apertura e di gestione al pubblico nonché di incremento del livello di efficienza complessiva. La spesa complessiva per l’attivazione dello sportello – comprensiva dell’adattamento dei locali e degli uffici dell’edificio di via Dante Alighieri, dei traslochi, della predisposizione del manuale operativo e della formazione del personale – è stata di 136.000 euro.

Focus di approfondimento

La principale criticità riscontrata nell’avvio del front office “Area Imprese” è rappresentata dall’esigenza di conciliare la presenza di uno sportello fisico con la nuove modalità di presentazione on line delle domande. Risulta infatti complesso prevedere l’andamento dei contatti “di sportello” con l’utenza, in considerazione del fatto che la presentazione on line delle domande non esplica ad oggi completamente i propri effetti in termini di “non affluenza”. Il dimensionamento dello sportello sarà quindi soggetto ad una revisione, in relazione all’andamento dei contatti. Occorre peraltro tenere di conto l’esigenza di mantenere una attività di front office per fornire informazioni di primo livello, anche se sempre più le informazioni dovranno essere veicolate anche attraverso canali diversi, come il telefono e la mail.