Per salvaguardare e valorizzare il suo centro urbano, il Comune di Sesto Fiorentino ha deciso alla fine del 2004 di ampliare la ZTL del 1986, allora costituita dalla sola via Cavallotti e da largo 5 Maggio, estendendola anche a via Dante Alighieri, al vicolo delle Fornaci e a piazza Vittorio Veneto, nel tratto tra via Alighieri e via Verdi confermandone la validità per tutta la settimana.
Un’ulteriore estensione è stata effettuata poi alla fine del 2008, con l’ampliamento a via Gramsci, nel tratto tra viale Machiavelli e via Volta, ad aggi attuata soltanto nei giorni di sabato, domenica e lunedì.
Nel luglio 2013 la ZTL è stata poi ulteriormente allargata comprendendo il lato est di piazza IV novembre, via Verdi, via Corsi Salviati (fino all’incrocio con via Potente) e via Niccolini.

Costi di gestione apparati elettronici per rilevamento accessi abusivi alla ztl

Focus di approfondimento

Al perimetro della ZTL si accede attraverso due varchi d’ingresso, uno posto nel largo 5 Maggio e l’altro in via Gramsci, all’intersezione con viale Machiavelli. Entrambi i varchi sono controllati elettronicamente a partire, rispettivamente, dal gennaio 2005 e dal gennaio 2008. A fine 2013 è stato spostato il varco di largo 5 Maggio, nella Piazza IV Novembre, parzialmente inclusa nella ZTL.

L’Amministrazione comunale ha sempre cercato di trovare un accordo con le organizzazioni dei commercianti e degli artigiani prima di istituire e di apportare qualsiasi modifica agli assetti della circolazione nel centro della città e non solo. Ancora oggi, con l’ultimo Protocollo d’Intesa che ha sancito l’ampliamento verso via Verdi e piazza IV Novembre, le scelte sono state dibattute e condivise con le suddette categorie.