La ceramica rappresenta una delle più importante risorse culturali e turistiche di Sesto Fiorentino, oltre che un motore della promozione economica della città.
Sebbene la legge regionale sulle “Strade della ceramica” non si sia rivelata adatta a una realtà produttiva variegata, seriale e spalmata su un vasto territorio come quello di Sesto Fiorentino, negli anni l’Amministrazione comunale ha collaborato con le associazioni del settore aderendo all’Associazione Città della Ceramica e all’Associazione Terre di Toscana, con le quali sono stati realizzati alcuni eventi importanti, come lo stand allestito presso la Mostra Internazionale dell’Artigianato nel 2005, la mostra “Terre di Toscana e gli antichi centri di produzione” a Montelupo Fiorentino, la mostra “Arte Ceramica Project” a Sesto Fiorentino e la mostra “Bello da sempre” allestita nel 2008 all’interno del palazzo comunale.
Nel 2009 la giunta comunale ha approvato la definitiva composizione del Comitato di disciplinare di produzione della ceramica artistica tradizionale di Sesto Fiorentino, completando così il percorso finalizzato all’ottenimento del marchio della produzione ceramica artistica e tradizionale.

È stata inoltre costituita la Strada della Ceramica – che ha ottenuto il riconoscimento regionale – insieme a Campi Bisenzio e Calenzano, comuni sul cui territorio molte ceramiche sestesi si sono insediate nei decenni scorsi. Tuttavia la Strada non risulta ancora operativa anche a causa della crisi che ha investito il nostro Paese.

ceramica

Focus di approfondimento

Col museo di Doccia, che raccoglie le testimonianze storico-artistiche più significative della produzione Ginori, è stato instaurato fino dal 2004 un costante rapporto di collaborazione che ha visto quest’ultimo partecipare con forme e modalità diverse alle manifestazioni più importanti organizzate dal Comune. Spesso, in particolare in occasione della Fiera di Primavera, il museo ha organizzato visite guidate e ingressi a prezzo ridotto.
I padiglioni della Fiera hanno ospitato più volte stand allestiti dal museo che durante le festività natalizie ha ospitato concerti di musica classica organizzati dal Comune in collaborazione con la Scuola di Musica di Sesto Fiorentino.
Il Museo ha inoltre attivamente partecipato alla realizzazione delle tre edizioni della manifestazione “Ceramica. 6000 anni di produzione a Sesto Fiorentino”.