Le aliquote dell’ICI (Imposta Comunale sugli Immobili) sono rimaste invariate dal 2003 al 2011 con l’aliquota per abitazione principale fissata al 5,2 per mille e 206 euro di detrazione per la prima casa e un’aliquota ordinaria al 6,6 per mille.

Tale scelta è stata adottata sebbene a partire dal 2008, a livello nazionale, l’abitazione principale e gli immobili ad essa assimilati siano stati esentati dall’imposta. Sebbene sia stato previsto il trasferimento compensativo da parte dello Stato, l’esenzione sulla prima abitazione ha comportato, di fatto, minori entrate per le casse comunali.

Dal 2012 l’ICI è stata sostituita dall’IMU (Imposta Municipale Unica) per la quale sono state stabilite le aliquote del 3,8 per abitazione principale (inferiore rispetto a quella base stabilita dallo Stato) con detrazioni di legge e dell’8,8, come aliquota ordinaria per il 2012, aumentata al 9,2 per il 2013. L’IMU al 3,8 per mille sull’abitazione principale è un provvedimento che interessa 15.545 abitazioni e 13.923 annessi. Oltre 15.000 famiglie che non hanno visto aumentare la pressione fiscale né sul reddito né sul patrimonio.

Le aliquote e detrazioni ICI e IMU adottate in questi anni a Sesto Fiorentino risultano tra le più basse di tutta la Provincia di Firenze. Anche l’aliquota dell’addizionale comunale all’Irpef è rimasta invariata allo 0,3 per mille per tutto il periodo 2003/2013, mantenendosi anche in questo caso ai livelli più bassi della zona.