La crisi economica ha causato un aumento drammatico dei casi di sfratto per morosità. Dal gennaio 2004 a fine 2007, secondo i dati forniti dalla Corte d’Appello di Firenze, su un numero di circa 170 sfratti in calendario il 50% di essi erano causati dal mancato rinnovo del contratto di locazione alla sua naturale scadenza e l’altro 50% era causato da morosità. Negli ultimi anni la situazione è precipitata e lo scenario è oggi quello di una percentuale di sfratti per morosità pari al 90%, con tempi di esecuzione del rilascio effettivo dell’alloggio notevolmente abbreviati, che hanno reso sempre più breve il “tempo di reazione” concesso al Comune anche in favore delle famiglie che hanno tutti i requisiti di legge per ottenere l’assegnazione.

Il costante aumento del numero di sfratti registrato in questi anni e la loro trasformazione – per gran parte di essi – da sfratti per finita locazione a sfratti causati da morosità e tempi di esecuzione sempre più brevi, ha reso difficile far fronte ai bisogni delle famiglie in difficoltà; questo nonostante il Comune abbia costituito, ai sensi di legge, una riserva di alloggi destinati alle famiglie che subiscono lo sfratto con l’ausilio della forza pubblica, presenti nella graduatoria speciale sfratti.

La Regione Toscana ha tentato di rispondere a questa emergenza abitativa nel 2012 con una misura sperimentale per prevenire l’esecuzione degli sfratti per morosità cosiddetta “incolpevole”, in quanto dovuta ad una documentata flessione del reddito a seguito di perdita del lavoro, cassa integrazione, decesso di un componente della famiglia, erogando ai proprietari una somma di denaro al fine di rendere possibile la prosecuzione del contratto di locazione in essere o nel caso di sfratto già convalidato, il reperimento di una nuova sistemazione abitativa. Nell’edizione 2013 la misura regionale (e il conseguente avviso aperto dal Comune) è stata resa più flessibile ed adeguata alle esigenze delle famiglie, in particolare rimuovendo alcuni vincoli che ne rendevano più difficile l’applicazione.

AVVISI PER LA PREVENZIONE DEGLI SFRATTI PER MOROSITÀ

Dati relativi al contributo “Emergenza abitativa” per l’anno 2013

morosita