Il principale effetto dell’attuale crisi economica, anche nel nostro territorio, è quello della perdita di un numero rilevante di posti di lavoro. Le conseguenze psicologiche della disoccupazione sono spesso sottovalutate e si conferma una tendenza a trascurarne gli effetti negativi. Tutta la letteratura scientifica indica che il prolungamento di tale stato favorisce l’insorgere di effetti psicologici negativi quali forme di depressione e disturbi d’ansia.

Il Comune di Sesto Fiorentino ha quindi deciso di appoggiare la proposta di formare un gruppo di sostegno psicologico rivolto a persone che hanno perso il lavoro e a cassaintegrati, nella convinzione che l’individuo in difficoltà vada aiutato a ritrovare il suo potenziale propositivo, la sua capacità di difendere i propri diritti e la forza di affrontare nuove situazioni con fiducia e coraggio. L’attività viene svolta tramite il progetto “La perdita del lavoro rende tristi” che ha trovato un valido sostegno della Provincia di Firenze, dalle organizzazioni sindacali confederali e dall’Università di Firenze.

Si tratta di un’occasione per condividere la propria esperienza con persone capaci di capire e di soffrire per il medesimo vissuto e di accettare e comprendere la difficoltà comune. Ai gruppi di sostegno (tutti gratuiti) hanno partecipato complessivamente 27 persone.

Gruppi di sostegno psicologico: progetto “La perdita di lavoro rende tristi”

N. contatti telefonici e partecipanti