Il cittadino disabile con menomazioni o limitazioni permanenti di carattere fisico o di carattere sensoriale o cognitivo, può richiedere alla Società della Salute zona fiorentina Nord Ovest un contributo economico a fondo perduto per l’abbattimento e superamento delle barriere architettoniche presenti nella propria abitazione.

Il contributo, proveniente dalla Regione Toscana, viene assegnato da un’apposita commissione che valuta la coerenza dell’intervento richiesto in funzione della patologia di cui si è affetti. Nella maggior parte dei casi il contributo viene richiesto per l’adeguamento dei bagni, per la sostituzione di accessori non più idonei alla condizione fisica o per l’installazione di montascale che consentono di superare le difficoltà legate all’uso di scale interne all’abitazione o (in ambito condominiale) per l’accesso al proprio appartamento. Le crescenti domande ricevute non consentono di essere interamente soddisfatte. Molte purtroppo le istanze che non ricevono alcun contributo e che, in questo caso, possono essere ripresentate l’anno successivo.

Per la realizzazione di opere edilizie il contributo viene calcolato in misura non superiore al 50% della spesa effettivamente sostenuta, comprese le spese tecniche, e comunque per un importo massimo di € 7.500; per l’acquisto e installazione di attrezzature viene calcolato in misura non superiore al 50% della spesa effettivamente sostenuta e comunque per un importo massimo di € 10.000 (es. montascale).

Risorse assegnate


NOTA: risorse non ancora assegnate nel 2012 e 2013

Numero domande evase e presentate