L’ampliamento quantitativo dell’offerta è stato ottenuto in primo luogo con l’apertura (novembre 2006) del nuovo spazio-gioco pomeridiano “La Coccinella” rivolto a bambini/e dai 18 ai 36 mesi nei locali del plesso Alice e con l’applicazione dell’articolo 25 sulla “Ricettività e dimensionamento” del Regolamento attuativo regionale, che consente di poter iscrivere un numero di bambini superiore rispetto alla ricettività della struttura. Anche la richiesta di ammissione al servizio da parte delle famiglie è aumentata da 322 domande (anno educativo 2004/2005) alle attuali 418 (2013/2014).

I servizi educativi comunali per la prima infanzia hanno anche affinato la loro fisionomia con un percorso qualitativo esplicitato nelle Linee guida del Progetto pedagogico comunale, che ne caratterizza la qualità educativa: l’idea di un bambino competente, soggetto attivo e protagonista del suo processo di sviluppo e delle sue esperienze, le relazioni con la famiglia, il sostegno alla genitorialità, la continuità educativa verticale 0/6 anni, la documentazione del servizio, fino alla Certificazione di qualità ISO 9001:2008 delle procedure del servizio erogato, che ha visto realizzare il Sistema Qualità dei servizi e dell’Ufficio servizi all’infanzia, certificati dal 17 gennaio 2012.